Scopri i racconti promossi dall'UNICEF

Ecco la collection ispirata dalla Convenzione ONU sui Diritti dellInfanzia e dell’adolescenza

Manu è pieno di emozioni!

È il compleanno di Manu ma lui è triste perché ha perso il suo giocattolo preferito. Prontamente i suoi amici del bosco organizzano una festa a sorpresa per risollevare il suo umore. Questo mini-racconto educa a riconoscere la varietà delle emozioni e a viverle tutte serenamente. I giochi interattivi proposti sono basati sul ragionamento logico. 

Diritti dell’infanzia: Esprimere la propria identità, Ricevere cibo adeguato.

Un oceano di plastica

Luke il granchio è un grande collezionista, ma per lui è diventato difficile trovare nuove conchiglie tra la plastica accumulata sulla spiaggia e nell’oceano. Insieme ai suoi amici decide di fare qualcosa. Con questo mini-racconto i bambini possono apprendere l’importanza della condivisione e del riuso.

Diritti dell’infanzia: Avere un ambiente sano, Respirare aria pura, Avere cibi e acqua non contaminati.

L'elefante addomesticato

Ray è un elefante addomesticato, cresciuto in un circo, che riesce dopo tanti anni a fare ritorno nella giungla. Gli altri elefanti lo accolgono con gioia ma Ray all’inizio si sente un po’ a disagio, per le sue maniere e perché sempre più pulito degli altri. Questo breve racconto insegna l’accettazione del prossimo e l’integrazione in un gruppo. 

Diritti dell’infanzia: Esprimere la propria opinione, Essere ascoltati, Scegliere gli amici.

Non c’è spazio nel dojo

Nel dojo del saggio orso Andrew ci si allena ogni giorno con le arti marziali. Un giorno arriva un nuovo discepolo, una piccola lepre, che non viene ben accolta dal resto del gruppo composto da soli procioni. Questa storia insegna l’importanza dell’inclusione e aiuta i bambini a comprendere cos’è il bullismo e perché va evitato.

Diritti dell’infanzia: Partecipare, Esprimere la propria identità, cultura, religione e lingua.

La corsa dei trattori

Ogni anno nella fattoria Peter e sua moglie si sfidano in una gara originale: una corsa con i trattori tra fango e pozzanghere. Entrambi sono molto competitivi e vogliono vincere, ma alla fine della corsa scoprono che quello che conta più della vittoria è la felicità di aiutare gli altri. 

Diritti dell’infanzia: Giocare, Fare sport, Avere tempo libero.

Un oceano sottosopra

Un maremoto porta scompiglio e disordine in un piccolo villaggio di pesciolini. Ognuno perde qualcosa e Luke, il granchio collezionista, gelosissimo dei suoi preziosi tesori, impara l’importanza della condivisione. Le attività interattive sono basate sulle proprietà dei materiali. 

Diritti dell’infanzia: Essere protetti, Ricevere cure in caso di calamità e conflitti.

Salviamo il bosco - Insieme possiamo fare qualunque cosa

Nel bosco c’è troppa immondizia e le cicale smettono di cantare per protesta! Andrew, un orso molto abitudinario, non riesce più a godersi i suoi amati sonnellini senza quel canto e, da orso saggio, decide di prendere in mano la situazione chiedendo aiuto a tutti gli animali per ripulire la foresta. Con questo racconto i bambini imparano il rispetto per l’ambiente e l’importanza del riciclo e del riuso.

Diritti dell’infanzia: Vivere in un ambiente sano e sicuro, Respirare aria pura, Ricevere acqua e cibi incontaminati.

Owen e i suoi amati fiori

La raccolta “Salviamo il Bosco” si apre con Owen lo scoiattolo. Come tutti gli altri animali, Owen è alle prese con la spazzatura che inquina il bosco e copre i suoi amati fiori. Le attività proposte sono di attenzione e memoria visiva: viene chiesto ai bambini di individuare le carte con i fiori uguali.

Il dilemma di Charlie

Charlie è un cerbiatto molto volenteroso e disponibile. Non si tira indietro se si tratta di ripulire la foresta ma ha bisogno di alcuni strumenti. Nelle attività proposte viene chiesto ai bambini di aiutare Charlie a recuperare un rastrello e superare alcuni ostacoli, abituandoli così ad adottare strategie per risolvere i problemi.

Sal il precisino

Anche Sal collabora alla pulizia del bosco. Lui è un procione, molto pulito e disciplinato e tutti lo chiamano “il precisino”. In questo racconto si introduce il concetto di rispetto dell’ambiente e si insegna ai bambini come smaltire correttamente i rifiuti. Le attività sono basate sul pensiero computazionale (coding).

Bonnie, Lisa e Manu, che fame!

C’è un unico modo per convincere la volpe Bonnie, la leprotta Lisa e Manu il lupo a dare una mano per pulire il bosco; promettere loro del cibo come ricompensa! Così, mentre il trio si rende utile, i bambini con le attività si divertono a distribuire frutta e ghiande in modo equo e a imparare moltiplicazioni e divisioni.

Flo la formica regina

Le formiche del bosco sono molto laboriose e Flo, fra tutte, è la regina. Con questo racconto in rima si sensibilizzano i bambini a raccogliere e dare nuova vita agli oggetti usati e si insegnano gli insiemi e le associazioni logiche per sistemare e classificare correttamente gli oggetti. 

Ginny e la raccolta differenziata

L’ultimo episodio della serie “Salviamo il Bosco” è un racconto in rima per imparare la raccolta differenziata e il rispetto dell’ambiente. Ginny l’aquilotta freme dalla voglia di dividere tutti gli oggetti di carta, vetro e plastica.. Le attività sono pensate per insegnare le associazioni logiche e le proprietà dei materiali. 

PERCHÉ L'UNICEF HA SCELTO SMART TALES

Per questa condivisione di valori, Smart Tales si impegna a sostenere l’UNICEF
anche devolvendo parte del ricavato della nostra app.

Unisciti a noi! 🙂

Ricevi promozioni, consigli utili, risorse per l’apprendimento e molto altro.

Cliccando sul bottone invia accetti la nostra Privacy Policy e Cookie policy.

Scarica Smart Tales gratis!